SINTEXCAL - UNA FABBRICA DI ASFALTI A BOLOGNA VICINA A 5 SCUOLE

Condividi la causa per il bene
regala un sorriso anche al potere
perche' non esiste forza del male
che sappia reggere all'urto
della partecipazione
(Alina Polonia)


Non dubitare mai che, l'azione di un piccolo gruppo di persone volenterose e impegnate possa cambiare il mondo: essa e' in realta' la sola che vi sia mai riuscita.

(Margaret Mead - antropologa)


Prima ti ignorano,
poi ti deridono,
poi ti combattono.
Poi vinci.

(Gandhi)


Sono le azioni che contano.
 I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere,
sono perle false fintanto che non vengono trasformate in azioni.
(Gandhi)

sintexcal



CONTROLLA LA QUALITA'
DELL'ARIA CHE STAI
RESPIRANDO
- dal sito di ARPA -


nuvole nel cielo





VIGNETTE SULL'AMBIENTE
di Massimo Gariano


vignetta di Massimo Gariano









Data ultimo aggiornamento
13 ottobre 2017

N. visitatori



home
chi siamo
S. Viola
Sintexcal
documenti
link



VIA AGUCCHI, CHIUDE IL SITO DELLA SINTEXCAL. TROVATO L'ACCORDO COL COMUNE
Nell'area del sito industriale sorgeranno residenze, parcheggi e un centro polivalente. In cambio l'azienda rinuncerÓ a tutte le cause pendenti.
ilrestodelcarlino.it del 29/01/16


L'ACCORDO, LA SINTEXCAL NON PRODURRA' PIU' A SANTA VIOLA. ESULTANO I RESIDENTI
Accordo raggiunto tra Comune e Sintexcal per lo stop definitivo della produzione.
Il Resto del Carlino del 12/11/15

OBBLIGATI A FAR RIAPRIRE LA SINTEXCAL
L'assessore provinciale Burgin: "ce lo impone il Consiglio di Stato, fino alla sentenza di merito del Tar
Corriere di Bologna.it del 24/09/13

VIA AGUCCHI - RESPINTO DAL TAR IL RICORSO DELLA SINTEXCAL SULLA SOSPENSIONE
Il Resto del Carlino del 22/3/13

SINTEXCAL CONTRO LA PROVINCIA. CHIESTI DANNI PER TRE MILIONI DI EURO
Azienda al TAR dopo lo stop. Assessore Burgin: "resisteremo"
Il Resto del Carlino del 11/1/13
.
  LA SINTEXCAL RICORRE AL CONSIGLIO DI STATO
Dopo la sconfitta al TAR la Sintexcal decide di ricorrere ancora contro le decisioni della Provincia di Bologna di farle sospendere le attivita' a causa delle sue emissioni nocive nell'aria.
Il Resto del Carlino del 14/8/2012

IL PUNTO SULLA VICENDA SINTEXCAL
Legambiente (Circoli di Bologna e SettaSamoggiaReno) e il Comitato Ambiente Santa Viola scrivono una lettera aperta ai cittadini e alle istituzioni
LucidaMente del 3 maggio 2012

FINALMENTE DOPO 15 ANNI DI LOTTE LA SINTENXAL E' DEFINTIVAMENTE CHIUSA. QUESTA SITUAZIONE ASSURDA E' STATA SANATA!

PERCHE' LA SINTEXCAL NON POTEVA RIMANERE A S.VIOLA?

Un'industria insalubre di prima classe" per legge non puo' stare vicino a centri abitati.  Durante la miscelazione a caldo di bitumI e inerti (ghiaia e sabbia) si sprigionano nell'aria polveri sottili (PM10) e sottilissime (PM2,5) e soprattutto gli I.P.A. (Idrocarburi Policiclici Aromatici) tra cui il benzo(a)pirene che e' riconosciuto cancerogeno dall'AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro). Gli IPA sono ancora piu' pericolosi in sinergia con il particolato (PM) di cui ne potenziano gli effetti irritanti.

Era una fabbrica obsoleta, costruita negli anni '60, la produzione avveniva a cielo aperto senza sistemi di abbattimento delle emissioni.

Era collocata in un'area di possibile esondazione del fiume Reno, vicina alla ditta Rimondi che stocca rifiuti pericolosi e a poche centinaia di metri da una stazione di pompaggio di Hera. In caso di esondazione sostanze pericolose potrebbero finire nei nostri rubinetti!

Era in via Agucchi 82, vicina alle scuole, ai parchi e ai campi sportivi. Tanti bambini ed adolescenti del quartiere hanno respirato per anni i suoi fumi insalubri e hanno sofferto di disturbi quali: cefalea, stanchezza cronica, broncospasmi e laringospasmi.


COSA CHIEDEVANO I CITTADINI ATTRAVERSO IL COMITATO? 

La delocalizzazione dell'attivita' produttiva e quindi la costruzione di un nuovo impianto a norma in un'area idonea lontana da centri abitati. Nel 1998 sono state istituite ufficialmente le APEA (Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate).


COS'E' SUCCESSO IN QUESTI ANNI?

I cittadini di S. Viola, attraverso il comitato, si sono attivati dal 2001 per sensibilizzare le istituzioni e nel 2009 hanno presentato, attraverso il patrocinio legale dell'avvocato Gabriele Bordoni, un esposto in procura contro la fabbrica. Qui puoi trovare una BREVE CRONISTORIA

A fine 2011 scade l'autorizzazione alla produzione rilasciata dalla provincia nel 2008 - prima non l'aveva! -Il rinnovo e' subordinato all'adeguamento tecnologico degli impianti produttivi in modo da ridurre le emissioni di sostanze odorigene. Il progetto presentato dalla ditta non viene ritenuto idoneo.

A febbraio 2012 l'attivita' della fabbrica viene sospesa dalla provincia in seguito alla richiesta di ARPA che aveva raccolto le innumerevoli segnalazioni di cattivi odori giunte durante l'autunno dai cittadini del quartiere Reno e Navile. La Sintexcal fa ricorso al TAR contro i provvedimenti della Provincia e da allora inizia un balletto  di sentenze e di ordinanze del TAR e del Consiglio di Stato alcune a favore, alcune contro la ditta.

Il 27 agosto 2013 un'ordinanza del Consiglio di Stato accoglie il ricorso presentato dalla Sintexcal contro la mancata autorizzazione alla produzione e in sostanza obbliga la Provincia a rilasciare un'autorizzazione temporanea alla ripresa dell'attivita' fino al deposito della sentenza.

Alla fine del 2013 viene archiviato dal giudice il nostro esposto in quanto dalle indagini dell'ASL non sono emersi dati statisticamente rilevanti per procedere all'azione penale contro la Sintexcal.

Il 16 aprile 2014 la Sintexcal presenta una domanda di ampliamento del 10% dell'area produttiva allo Sportello Edilizia del Comune.

Il 27 maggio 2014 il comitato presenta una richiesta di partecipazione al procedimento amministrativo ai sensi della legge 241 del 90, subito accolta dal comune.

Il 15 luglio 2014 il comitato presenta al comune una memoria scritta contenente un riepilogo e osservazioni in merito alla vicenda e un'esortazione a non concedere l'autorizzazione.


L'11 maggio 2015 all'udienza conoscitiva della Commissione Ambiente del Comune, l'assessore Gabellini ci rende noto dell'accordo raggiunto con la ditta per chiudere definitivamente la Sintexcal e per trasformare l'area ad uso civile.